L’intelligenza artificiale diventa assistente personale nei videogiochi

0
145933

In occasione del Computex 2024 Nvidia ha presentato il progetto G-Assist, che mira a mettere le conoscenze di gioco di tutto il mondo a portata di mano dei giocatori. Basta porre una domanda sul proprio gioco o sulle prestazioni del sistema, e l’intelligenza artificiale fornisce risposte contestualizzate. Il progetto G-Assist riceve input vocali o testuali dal giocatore, insieme a una snapshot della finestra del gioco. La snapshot viene elaborata da modelli di visione artificiale che forniscono consapevolezza del contesto e comprensione specifica dell’applicazione per il modello di linguaggio (LLM), il quale è collegato a un database di soluzioni e dettagli sui singoli giochi. Il risultato è una risposta personalizzata e approfondita, sia testuale che vocale, basata su ciò che sta accadendo sullo schermo.

I modelli di visione e linguaggio di G-Assist possono essere personalizzati dagli sviluppatori per un gioco o un’app specifica, garantendo un alto grado di precisione e perspicacia. Questi modelli IA personalizzati possono essere eseguiti nel cloud o accelerati localmente da PC e laptop GeForce RTX AI. Per dimostrare le potenzialità di G-Assist, Nvidia ha collaborato con Studio Wildcard per una dimostrazione tecnologica utilizzando ARK: Survival Ascended, il loro gioco di sopravvivenza a mondo aperto riempito di dinosauri e sviluppato con Unreal Engine 5. Attivato tramite una combinazione di tasti o una frase, l’assistente può aiutare i giocatori con domande frequenti che spesso richiedono ricerche online: che si tratti di missioni, oggetti o boss difficili da affrontare.

Grazie ai modelli di IA che comprendono cosa sta accadendo nella finestra del gioco, l’assistente può consigliare se evitare un nemico o suggerire diversi approcci per affrontarne un altro. E, poiché l’assistente è consapevole del contesto, può personalizzare le sue raccomandazioni in base alla partita del giocatore: può analizzare i punti abilità, il menu di creazione e le caratteristiche sbloccate, ad esempio, e suggerire cosa scegliere per aiutare i giocatori a conquistare aree e nemici di livello superiore. G-Assist può essere anche utile anche nell’ottimizzazione delle prestazioni del PC. Ad esempio, con un semplice prompt, G-Assist può valutare la configurazione e le prestazioni del sistema e ottimizzarle istantaneamente per un’esperienza ottimale. L’assistente IA può tracciare i frame rate, il consumo energetico, la latenza del PC e altre statistiche hardware, suggerendo modi per migliorarli quando richiesto.