‘Aggredita verbalmente’ da collega, si dimette assessora a Terni

0
17

Appena dopo il voto europeo e
amministrativo, a Terni l’assessore comunale all’ambiente Mascia
Aniello ha annunciato di essersi dimessa dalla giunta di Stefano
Bandecchi, sostenendo che un collega l’avrebbe “aggredita
verbalmente” in due occasioni. “Dopo la seconda brutale
aggressione verbale che, puntualmente in assenza del sindaco, ho
subito da parte di un collega assessore solo per aver fermamente
reclamato il diritto alla salute per lavoratori e cittadini
ternani scrive Aniello in una nota , ritengo non ci siano più
le condizioni per andare avanti in giunta, a Terni”.

   
“Ho voluto evitare fin qui strumentalizzazioni spiega
l’assessore dimissionaria , posticipando a oggi la necessaria
decisione di dimettermi irrevocabilmente dall’esecutivo
comunale, senza peraltro aver mai ricevuto le scuse
dell’interessato. Reputo gravissimo che un uomo, tanto più una
personalità pubblica, perpetri simili forme di violenza per
imporsi contro una donna. Questi episodi sono certamente parte
dei quotidiani fenomeni di ordinaria follia machista che si
registra tuttora in ogni ambiente, professionale e non solo. Sia
chiaro che questo non è un passo indietro rispetto all’impegno
civico sin qui assunto; è piuttosto un doppio passo avanti, sia
come umile testimonianza per l’emancipazione delle donne, sfida
mai davvero vinta; sia per la liberazione della città di Terni
da un giogo opprimente, quello dell’enorme inquinamento
siderurgico, mai sanzionato dalle autorità”.

   

ANSA