Blinken a sorpresa in Ucraina, vede Zelensky. Putin in Cina giovedì e venerdì

0
11

(Adnkronos) Il segretario di Stato americano Antony Blinken è arrivato oggi a sorpresa a Kiev, dove vedrà il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, nel pieno dell’offensiva che la Russia ha lanciato contro Kharkiv. Secondo quanto riferito dal portavoce del dipartimento di Stato, Matthew Miller, Blinken “sottolineerà il sostegno duraturo degli Stati Uniti all’Ucraina”. E ancora, “discuterà dello stato sui campi di battaglia, del’impatto della nuova assistenza economica e di sicurezza americana, degli impegni a lungo termine sulla sicurezza e del lavoro in corso per la ricostruzione dell’Ucraina”. 

Intanto il ministero della Difesa russo ha annunciato oggi di aver abbattuto 25 missili ucraini sulla regione di confine di Belgorod. Lo riferisce la Tass. Domenica, 19 persone erano rimaste uccise in un attacco attribuito da Mosca a Kiev contro un edificio residenziale di Belgorod. 

Dal canto suo il presidente russo Vladimir Putin visiterà la Cina su invito del presidente cinese Xi Jinping giovedì e venerdì prossimi. Lo riferisce il servizio stampa del Cremlino, citato dalle agenzie russe, secondo cui, “su invito di Xi, Putin effettuerà una visita di stato nella Repubblica popolare cinese il 16 e 17 maggio come suo primo viaggio all’estero dopo il suo insediamento” avvenuto martedì scorso. 

Anche la portavoce della diplomazia cinese, Hua Chunying, ha confermato che la “visita di Stato” è prevista per giovedì e venerdì prossimi. Putin era stato l’ultima volta in Cina nell’ottobre dello scorso anno. 

Secondo il Cremlino, riportano i media russi, dopo i colloqui Putin e Xi dovrebbero firmare una dichiarazione congiunta e una serie di documenti bilaterali. 

Sarebbe stato colpito da un drone il treno merci russo deragliato la notte scorsa alla stazione di Kotluban, nella regione di Volograd. Secondo il canale Telegram Baza, citato da Ukrainska Pravda, dopo l’attacco due vagoni cisterna hanno preso fuoco e uno è esploso. In totale nove vagoni sono deragliati. Nel dare notizia dell’incidente questa mattina, la Tass aveva parlato dell’intervento di “persone non autorizzate” che avevano causato il deragliamento. 

“Oggi, a causa dell’interferenza di persone non autorizzate” a gestire “il funzionamento del trasporto ferroviario”, presso la stazione di Kotluban della Ferrovia del Volga, i vagoni di un treno merci sono deragliati. “Secondo le prime informazioni, non ci sono stati feriti. Attualmente il traffico ferroviario nell’area della stazione è sospeso e si prevede un ritardo dei treni passeggeri”, si leggeva nel comunicato.