Cani, gatti o altri animali d’affezione sepolti con padroni o loro cari, proposta FdI a Firenze

0
55

(Adnkronos) – Fanno parte della famiglia, condividono gli spazi della casa, dormono spesso nello stesso letto seguendo gli stessi ritmi quotidiani degli altri componenti. Perché dunque non prevedere anche per gli animali d’affezione un epilogo che ricalchi quello dei loro amici umani, quindi seppellire il proprio cane, gatto o pappagallo nella tomba di famiglia o nel proprio loculo. E’ la proposta contenuta in una risoluzione presentata dal capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio Comunale di Firenze, Alessandro Draghi, come ultimo atto della consiliatura, nella quale si chiede alla Regione Toscana di “legiferare, come già fatto dalla Regione Liguria e dalla Regione Lombardia, in materia di sepoltura degli animali di affezione all’interno dei cimiteri comunali e a promuovere, di conseguenza, la modifica del regolamento di Polizia Mortuaria”.