Confindustria, Argenta Soa: Orsini saprà rappresentare richieste filiera costruzioni”

0
48

(Adnkronos) – “Sono fiducioso che il presidente designato di Confindustria Emanuele Orsini saprà rappresentare le richieste della filiera delle costruzioni, una filiera che è molto più complessa e articolata del solo mondo dei costruttori guidato in maniera inappuntabile da Federica Brancaccio. Parliamo di una filiera che è stata volano di crescita della ripresa post pandemica e la cui fiducia, come gli ultimi dati testimoniano, rimane in crescita. Una filiera che anche ha visto le aziende loro malgrado vittima dei continui cambiamenti normativi per il Super Bonus e che hanno fronteggiato, tra le prime, l’inflazione e l’aumento dei prezzi delle materie prime”. Lo dichiara all’Adnkronos/Labitalia Giovanni Pelazzi, presidente di Argenta Soa, una delle principali società organismo di attestazione che certifica le aziende per la partecipazione alle gare pubbliche, che con il suo Centro studi di Argenta monitora periodicamente il sentiment delle imprese della filiera delle costruzioni. 

“Sono temi – sottolinea – denunciati sempre prontamente da Ance che è bene che oggi il nuovo corso di Confindustria rilanci con vigore. Tra le priorità da affrontare, in primis, la mancanza di manodopera. Va incentivata l’assunzione di giovani utilizzando leva fiscale, e sostenere politiche formative presso le scuole tecniche”.  

Per Pelazzi “E’ fondamentale snellire la burocrazia incentivando le procedure negoziate, investendo nella formazione dei dirigenti pubblici, creando nuove logiche di partenariato pubblico/privato, con strumenti come il project financing”. 

“Bisogna abbandonare le logiche codicistiche – sottolinea – immaginando nuovi e più snelli strumenti concessori, oltre a programmare interventi pubblici su opere di manutenzione del territorio per una logistica adeguata agli standard europei. Come richiesto da Ance deve essere inderogabile che tutte le misure dei governi, come i bonus edilizi per i privati, rispettino quei requisiti di legalità richiesti oggi a chi opera nel pubblico e ha la Soa”. 

“Le attività precedenti – avverte – devono sempre rispettare legalità e sicurezza del lavoro, rafforzando sistemi virtuosi come quello delle Aoa anche nell’ambito dei lavori privati e nei servizi e forniture”. 

“Sono importanti – dichiara il presidente di Argenta Soa – le prime dichiarazioni del neoeletto presidente, che vanno nella direzione dell’unità del sistema, dell’ascolto della base associativa e dell’eliminazione della divisione tra piccole e grandi aziende. Le grandi crescono se crescono le piccole, e le grandi o grandissime sono nate piccole”. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here