Crolla costone a Monte di Procida, paura tra i bagnanti a Miliscola

0
4

E’ crollato un costone di roccia a Monte di Procida, a poca distanza da Bacoli, nell’area dei Campi Flegrei, determinando un’enorme nuvola di fumo sulla spiaggia. L’episodio si è verificato poco dopo la scossa di terremoto che è stata registrata alle ore 12, magnitudo 2.6. Il crollo del costone ha provocato attimi di tensione tra i bagnanti dei lidi di Miliscola.

“Non ci sono feriti ha detto all’Adnkronos il sindaco di Bacoli, Josi Della Ragione Ero con la capitaneria di Porto e i geologi del comune di Bacoli per fare un controllo ai costoni, poiché un mese fa ho emanato un’ordinanza che vieta la balneazione e la navigazione a 400 metri dalla costa: in concomitanza con la scossa che c’è stata ai Campi Flegrei c’è stata una frana al costone di Monte di Procida, dal lato di Miliscola, è un’area interdetta alla balneazione da diversi anni”.

“Non abbiamo mai registrato nessuna scossa sulla terraferma, ma solo a mare. Siamo una città di mare, questo significa che con le scosse sono sollecitati i costoni, già friabili, tufacei, soggetti a frane. Si pone di nuovo la questione della messa in sicurezza dei costoni e poi, a tutela della balneazione e dell’economia del territorio, c’è da tutelare anche il Parco archeologico sommerso di Baia che insiste sotto i costoni. Sono aree non visitabili se non si mettono in sicurezza”, ha concluso il sindaco.