Elezioni comunali, a Pontida triplo schiaffo alla Lega

0
13

Tra i due litiganti, il terzo gode. Dopo il voto alle elezioni comunali, è il giovane candidato civico Davide Cantù il nuovo sindaco di Pontida, il comune della Bergamasca meta del pellegrinaggio leghista, diventato per queste elezioni il teatro di uno scontro fratricida tra il Carroccio e chi lo ha lasciato.

Cantù, candidato con la lista ‘Viviamo insieme Pontida’ ha raccolto il 52,71% dei consensi. Il sindaco uscente e candidato della Lega, Pierguido Vanalli, si è fermato al 32,3%; mentre la candidata del Partito popolare del Nord-Grande Nord, Francesca Losi, ha raccolto il 15% delle preferenze.

Ma non è tutto: nello storico feudo della Lega, il primo partito è risultato Fratelli d’Italia con il 33,18% e 514 voti. La Lega si piazza al secondo posto, con il 21,95% e 340 voti. Al terzo posto il Pd con il 19,43% e 301 voti. Il candidato più votato in assoluto è stato il capolista dem Giorgio Gori, con 114 voti. La Meloni ha avuto 99 voti, mentre la capolista della Lega, Silvia Sardone, si è fermata a 44.