Rubio e il post sui “tanti pregi di Hamas” che fa arrabbiare i social

0
26

Da sempre al fianco della causa palestinese, chef Rubio, recentemente vittima di un’aggressione fisica per le sue posizioni, torna alla carica e lo fa con un post su X che scatena le ire social facendo arrabbiare anche chi solitamente appoggia la linea pro-Palestina.

ll posti di Rubio

“Tra i tanti pregi di Hamas scrive Rubio c’è quello di aver fatto cadere la maschera a tutti i compagni dalla mentalità coloniale/suprematista. Ricordatevi afferma rivolgendosi non ai filo-israeliani ma a chi in questi giorni si schiera con la popolazione civile di Gaza che se oggi parlate di Palestina, e solo per interessi personali, lo dovete all’Islam e ad Hamas che tanto vi fa schifo. Ringraziate!”.

Le reazioni

Un messaggio a cui seguono una valanga di commenti per lo più indignati che vanno dagli insulti alle risposte più articolate. “Per le tue dichiarazioni dovresti essere inquisito. Fiancheggiatore dei terroristi”, va giù duro Antonio M. Mentre c’è chi ricorda che “Hamas è un’organizzazione terrorista e non ha pregi, quindi il tuo post inizia con una frase idiota. Hamas ha nel suo statuto la cancellazione dello Stato di Israele, capisci che ha un obiettivo CRIMINALE che può trovare appoggio solo in gente disturbata o in altri criminali”. Contesta nel merito il presunto “pregio” di Hamas anche Gianna che seguendo il ragionamento di Rubio scrive: “Quindi Hamas ha trucidato gente il 7/10 solo per provocare la reazione feroce di Israele con più di 35000 morti, solo per far parlare di Palestina e smascherare le mentalità coloniali? 35000 persone usate come carne da macello! Questo sarebbe un pregio?”.

“Dimentichi che Hamas è stata funzionale ad istraele per 20 anni. I sionisti scrive un altro utente hanno preferito lasciare campo libero a loro e hanno imprigionato tutta la classe politica palestinese secolarizzata. Hamas una creatura figlia del sionismo e se non lo capisci è grave”.

All’invito a ringraziare replica invece solo con un’immagina Luca che posta la terribile foto di un corpo legato a una motocicletta dei terroristi di Hamas e trascinato nella polvere seminudo: “Ringraziate”. Con l’ironia prova poi a rispondere Ernesto che quasi a prosecuzione del post di Rubio scrive: “Per non parlare della rivalutazione dello stupro purificatore fatto a fin di bene prima del sacrificio dell’ostaggio con relativa decapitazione gentile”.