Ucraina, Russia avanza verso Kharkiv. Almeno 19 morti in attacco Belgorod

0
14

(Adnkronos)
La Russia continua ad attaccare nella regione di Kharkiv e per l’Ucraina la situazione diventa sempre più complessa. L’offensiva delle forze di Mosca, iniziata da 3 giorni, può diventare una svolta nella guerra iniziata a febbraio 2022. 

L’obiettivo dichiarato, come spiegato più volte dal presidente Vladimir Putin, è la creazione di una zona cuscinetto che impedisca all’Ucraina di colpire territori controllati dalla Russia. Gli attacchi potrebbero spingere Kiev e schierare nell’oblast di Kharkiv reparti attualmente impiegati sul fronte orientale, che verrebbe quindi esposto al rischio di una spallata russa. 

 

Sono 5.762 i civili evacuati dalle loro case a causa dei pesanti combattimenti in corso nell’oblast di Kharkiv. Oltre 30 insediamenti della regione sono finiti sotto il fuoco dell’artiglieria e dei mortai russi ieri, e la città di Vovchansk è stata colpita da “una serie di massicci bombardamenti”, ha riferito il governatore Oleh Syniehubov. “Al momento il nemico ha riscosso un successo tattico” nella battaglia per Vovchansk, ha dichiarato lo stato maggiore ucraino sui social. Secondo Syniehubov, gli attacchi hanno ferito nove civili in tutta la regione.Dei 5.762 civili evacuati, 2.589 sono stati evacuati dal distretto di Kharkiv. I combattimenti sono in corso nel nord del distretto, nella zona al confine con la Russia. Altre 2.695 persone sono state evacuate dal distretto di Chuhuiv, a sud-est della città di Kharkiv , e 44 persone sono state evacuate dal distretto di Bohoduhiv, a ovest di Kharkiv. 

 

Continua ad aggravarsi il bilancio del crollo di un edificio residenziale di dieci piani a Belgorod, al confine con l’Ucraina, colpito ieri dalle forze armate ucraine. Secondo l’ultimo bilancio fornito dal governatore Vyacheslav Gladkov i morti sono saliti a 19, mentre 27 sono le persone rimaste ferite. Sono invece terminate le operazione di ricerca dei superstiti sotto le macerie, ha spiegato il ministro russo per la gestione delle emergenze. Undici feriti restano ricoverati in ospedale. 

 

Il quadro sempre più complicato per Kiev viene delineato anche nel messaggio ‘istituzionale’ che il presidente Volodymyr Zelensky affida ai canali social. “Sono in corso battaglie difensive feroci su gran parte della nostra zona di confine. Ci sono villaggi che si sono effettivamente trasformati da una zona grigia”, quindi contesa dai due stati, “in una zona di combattimento. L’invasore sta cercando di conquistarne alcuni o di utilizzarli come base per un ulteriore avanzamento”, dice evidenziando che “il nostro compito è ovvio: dobbiamo infliggere quante più perdite possibili” alla Russia, dice. Mosca ha rivendicato il controllo di Pletenivka, Ohirtseve, Borysivka, Pylna e Strilecha. Da Vovchansk continua l’evacuazione dei civili. 

La regione di Kharkiv, sottolinea Zelensky, non è l’unico teatro di guerra da considerare. “Prestiamo costante attenzione anche ad altre aree delle operazioni di combattimento, compreso il settore di Donetsk, dove la situazione non è meno tesa. In effetti, l’idea alla base degli attacchi nella regione di Kharkiv è quella di ridurre le nostre forze e minare il morale e la nostra convinzione di poterci difendere. La direttrice di Pokrovsk è la più difficile, nonostante tutto”, dice facendo riferimento ad un’area in cui nelle ultime ore “si sono verificati trenta combattimenti”. Quadro da monitorare con attenzione anche a “Lyman, Vremivka, Kramatorsk, Kupyansk”. 

Il generale Oleksandr Syrskyi, comandante delle forze armate ucraine, afferma che le difese nella regione di Kharkiv reggono. “Stiamo combattendo feroci battaglie difensive. I tentativi degli invasori russi di sfondare le nostre difese sono stati fermati”, dice in una nota. “La situazione è difficile, ma le forze di difesa ucraine stanno facendo di tutto per mantenere le linee e le posizioni difensive e infliggere danni al nemico”, aggiunge. 

 

E’ di un morto e due feriti il bilancio di un attacco russo sull’oblast di Sumy, nell’Ucraina nordorientale. Lo rende noto il Kyiv Independent spiegando che l’artiglieria russa ha colpito il villaggio di Krasnopillia. 

 

Un civile è stato ucciso e due sono rimasti feriti a causa dei bombardamenti russi nella regione di Donetsk, dove sono state anche danneggiate molte case. Lo ha riferito il capo dell’amministrazione militare regionale, Vadym Filashkin. “Due persone sono rimaste ferite a Lyman, quattro case private sono state danneggiate; anche nella comunità: una persona è morta a Dibrov, due case sono state distrutte a Zarichny, due sono state danneggiate a Torsky. Il nemico ha sganciato una bomba aerea guidata su Katerynivka, comunità dell’Illiniv: nessuna vittima”, ha scritto Filashkin stamattina sul canale Telegram. “In un solo giorno, i russi hanno bombardato 19 volte le zone popolate della regione di Donetsk. 257 persone, tra cui 30 bambini, sono state evacuate dalla linea del fronte”, ha aggiunto il governatore. 

 

La Russia ha perso 484.030 soldati in Ucraina dall’inizio della guerra, il 24 febbraio 2022. Lo ha riferito lo Stato maggiore delle forze armate ucraine. Questo numero include 1.740 perdite subite dalle forze russe nell’ultimo giorno.Secondo il rapporto , la Russia ha perso anche 7.485 carri armati, 14.417 veicoli corazzati da combattimento, 16.878 veicoli e serbatoi di carburante, 12.487 sistemi di artiglieria, 1.070 sistemi di razzi a lancio multiplo, 797 sistemi di difesa aerea, 350 aerei, 325 elicotteri, 9.936 droni, 26 imbarcazioni e un sottomarino.