violazioni alle norme del DSA

0
78

La piattaforma di e-commerce Temu è sotto accusa in Europa. L’organizzazione europea dei consumatori BEUC, insieme a 17 dei suoi gruppi membri, ha denunciato il marketplace cinese per violazione delle norme previste dal Digital Services Act (DSA). La BEUC ha sollecitato l’Unione Europea a designare Temu come una “piattaforma online principale” (VLOP), allo stesso modo di quanto fatto con Shein il mese scorso, per costringere l’azienda a rispettare le normative. Secondo la denuncia, Temu non garantisce ai propri utenti un ambiente online sicuro, prevedibile e affidabile come richiesto dalla legge. Tra le preoccupazioni sollevate ci sono le caratteristiche di gamification della piattaforma, i prodotti ingannevoli e la generale mancanza di trasparenza nelle operazioni aziendali.

Il Digital Services Act europeo, entrato in vigore recentemente, mira a creare uno spazio digitale più sicuro e trasparente, imponendo obblighi rigorosi alle piattaforme online, specialmente quelle con un gran numero di utenti. La classificazione di Temu come VLOP imporrebbe ulteriori responsabilità all’azienda, includendo una maggiore vigilanza sui contenuti, la trasparenza negli algoritmi e il controllo rigoroso sulla vendita di prodotti. La situazione di Temu sarà monitorata attentamente nei prossimi mesi, con la possibilità di sanzioni severe se l’azienda non adeguerà le proprie pratiche alle normative europee.